Cooperativa Sociale Il Fiore

Vai ai contenuti

Menu principale:

30 Anni di volontariato

Gruppo volontari IPSeA

Una storia iniziata nel 1979

Inizia nel 1979 l’avventura di alcuni giovani  dell’Oratorio di Villa d’Almè: “condividere con alcuni ragazzi disabili alcuni momenti”.
Da allora sono passati trenta anni.
Molti i giovani che all’interno dell’Associazione Gruppo volontari IPSeA sono transitati, molte le persone che hanno condiviso momenti con i nostri amici. Ricordiamo i nomi ed i visi di tutti i volontari, di tutti i ragazzi disabili che nel nostro cammino abbiamo incontrato, come li ricordano i ragazzi stessi, ricordiamo tutte le avventure vissute insieme, dalle prime vacanze a Novazza, alla vacanza in Olanda, alle prime esperienze al mare, ed in tutte le visite alle città d’Italia. Ricordiamo tutt’oggi le risate e le magnifiche esperienze e la ricchezza che ogni volontario ci ha lasciato.
Oggi più che mai, consapevoli del nostro cammino, noi volontari dell’associazione IPSeA, riconfermiamo quella scelta di condivisione con i nostri ragazzi dell’IPSeA, consapevoli degli impegni presi con loro e con le loro famiglie.
Strano ed imprevedibile il percorso che abbiamo fatto, siamo partiti come semplici amici, con la domenica mattina in oratorio e all’Asilo, ( allora si chiamava così), per arrivare ad oggi con un impegno di forze e  risorse importante: uno spazio per attività ergoterapiche in Violo, una cooperativa sociale che nasce dall’IPSeA, una Comunità Socio Sanitaria per il loro futuro, con la presenza di 4 dei nostri ragazzi, e prossimamente un Centro Socio educativo a Sedrina con l’inserimento in attività diurne per trenta ragazzi del territorio. Tutto questo frutto dell’impegno di alcuni di noi, dell’amore che abbiamo anche oggi per i nostri ragazzi.
Noi continueremo a chiamarli così, per noi sono e saranno sempre i nostri ragazzi dell’IPSeA, anche se ormai non sono più ragazzi e le loro esigenze ed i loro bisogni sono diversi oggi, ma sempre uguali nella richiesta di affetto che essi ci fanno ogni volta li vediamo.
Spero che la realtà dell’IPSEA continui nel tempo con le nuove esperienze che in questi anni abbiamo messo in campo, spero che giovani e adulti possano continuare quello che alcune persone hanno iniziato trenta anni fa. Mi auguro che tutto quello che abbiamo fatto e continuiamo a fare nella scelta di essere volontari sia d’esempio per le nuove generazioni.
Grazie a tutte le persone che in tanti anni ci hanno aiutato, ognuno a modo proprio, ma importante per i nostri ragazzi.

Poesia

Torna ai contenuti | Torna al menu